Gae Aulenti Racing

Il week end del Gran Premio di Monza 2014 in una timeline interattiva

Un ponte ideale tra Monza e Milano, tra il circuito del Gran Premio d’Italia 2014 e piazza Gae Aulenti, cuore avveniristico di Milano.

E’ la quattro giorni di eventi gratuiti organizzata da Martini per festeggiare il suo ritorno in Formula Uno, sponsor della scuderia Williams.

Abbiamo raccontato la piazza in festa attraverso un contenuto interattivo composto da testi, foto e video.

Interactive Content

Ti è piaciuto questo contenuto?

CONDIVIDI:

- Non siamo soltanto un'agenzia -

Siamo un network

Ogni progetto è un'alchimia dei nostri talenti

Siamo una rete di professionisti uniti dalla passione per il nostro lavoro e in cerca di sfide intriganti con cui misurarci.

Il nome, Media Beats, racconta la nostra particolare interpretazione del mondo dei media di oggi: battiti, pulsazioni comunicative in costante evoluzione, a comporre una trama seducente.

Una trama in cui nuovi modi di comunicare stanno superando le tradizionali distinzioni tra le discipline dell’informazione.

Media Beats è un punto di incontro tra creatività e percorsi biografici e lavorativi. Ogni progetto che sviluppiamo è dunque un’alchimia di approcci, sguardi e talenti.

Il nostro network è la nostra identità: gruppi di lavoro fluidi e delineati ad hoc, capaci di pensare e agire in maniera non convenzionale.

A different frame non è un semplice slogan, bensì una filosofia: forgiare uno storytelling articolato e originale.

 

Il nostro network

Alcuni dei nostri professionisti

Leonardo Valente

Consulente di Comunicazione

Nato a Roma nel 1975, Leonardo è laureato in Lettere e Filosofia con specializzazione in Storia Contemporanea. Ha conseguito un Master in Relazioni Pubbliche Europee…

Scrivici



Please leave this field empty.

Think in Beats

Da Magoodhoo a Expo, Ritorno alle Maldive

Avatar
di Giuliano Di Caro, Giornalista e Videomaker
Postato 3 anni, 11 mesi fa

Quando cinque anni fa venni a sapere del centro di ricerca che l’Università Bicocca di Milano stava costruendo alle Maldive, fiutai l’occasione per un bel reportage dall’altra parte del mondo.

Dieci mesi di opera di convincimento con la redazione di D La Repubblica – con cui ho avuto il piacere di collaborare per molti anni – quattro aerei e un numero imprecisato di barche dopo, un idrovolante partito da Male, capitale delle Maldive, lasciò me e il mio caro amico e compagno di parecchie avventure Andrea Frazzetta su una piccola piattaforma galleggiante sperduta nell’Oceano Indiano.

L’idrovolante ripartì e io e Andrea ci guardammo, tra il meravigliato e lo sbigottito. Eravamo soli. Attorno a noi, soltanto il mare, azzurro e sconfinato, i nostri bagagli sparsi alla rinfusa sul…

Continua a leggere